bootstrap carousel

Una giornata in Oltrepo Pavese

Il viaggiatore che percorre l’autostrada A21 oppure la A7 o le ferrovie che collegano Milano a Genova o Bologna a Torino, appena attraversato il ponte sul Po, si troverà alla sinistra dolci colline e, sullo sfondo, rilievi più alti, quelli degli Appennini.

E’ l’indicazione che la natura riserva per segnalare l’ingresso in Oltrepo Pavese (senza l’accento, in quanto significa Oltre il Po)


L’Oltrepo Pavese, è anche il punto d’incontro di quattro regioni: Lombardia, Piemonte, Liguria ed Emilia Romagna. Anticamente conosciuto come Vecchio Piemonte, è ricco di culture, tradizioni e cucine differenti, ma ben integrate tra loro.


Osservando la forma di questo lembo di terra si noterà l’incredibile somiglianza ad un grappolo d’uva, il cui tralcio è il Po, il raspo il Torrente Staffora, i racimoli i vari fossi e torrenti minori e gli acini i vari comuni piccoli borghi..

Con tale conformazione morfologica e geografica, non c’è da stupirsi se il vino è il prodotto del territorio.

Ed è proprio per il vino, buono, che AdvTime organizza tour di una o più giornate in questo meraviglioso territorio, a soli 40 minuti da Milano. Ma anche partendo da Torino, Genova e Brescia ci si arriva in un’ora o poco più.

Indispensabile qualche informazione relativa ai vini del territorio.

L’Oltrepo Pavese è il primo “terroir” vitivinicolo di Lombardia.


Strabone nel 40 a.C., passando in Oltrepo con una legione romana, annotò: «Vino buono, popolo ospitale e botti in legno molto grandi»

Gianni Brera, Luigi Veronelli e Mario Soldati scrissero di questa terra, di un vero che tocca l’anima.


In Oltrepo il vino della tradizione è il Bonarda, un evergreen dalla beva molto trasversale, la cui produzione tocca i 20 milioni di bottiglie. Il bianco più caratteristico è il Riesling. Il rosso più internazionale è il Pinot nero. Il rosso dolce del territorio è il Sangue di Giuda.


In Oltrepo si produce Metodo Classico fin dal seconda metà del 1700; nel 1865 si spumantizzò per la prima volta partendo da barbatelle di Pinot nero selezionate in Francia.

Le nostre proposte

Le proposte AdvTime per le giornate in Oltrepo Pavese sono state studiate per piccoli gruppi, dopo aver selezionato quelle aziende che meglio rappresentano il territorio, considerando anche la posizione per facilitare gli spostamenti ed ottimizzando i tempi.

Wine Tour...
le Vie del Pinot Nero

La prima proposta è riservata agli amanti del Pinot Nero.
Visiteremo due cantine che, oltre ad essere note per la produzione di qualità, sono anche dimore storiche di eccelso valore, al fine di abbinare ai profumi e ai sapori del vino, la storia e la cultura del territorio.

Il programma prevede la visita della Cantina accompagnati dall’enologo o dal cantiniere, la visita alla Tenuta e successiva degustazione dei prodotti.

Il pranzo è previsto in una trattoria tipica del territorio, con menù tipico.

Quote a partire da € 50,00 per persona

MICCONE E SALAME

Quando si pensa al salame, il collegamento al pane è immediato. E in Oltrepo abbiamo due vere eccellenze: il “miccone” che ha ottenuto il riconoscimento DE.CO in alcuni comuni del territorio ed il salame, quello di VARZI D.O.P.

Pertanto questo programma ci porta a Varzi, nell'Alto Oltrepo. Qui la brezza marina, in alcuni periodi dell’anno, arriva attraverso gli alti passi appenninici e permette la stagionatura di questo nobile insaccato. Prima di imboccare la Valle Staffora incontreremo la Cantina Marchese Adorno, dove sosteremo per una visita e degustazione, ci fermeremo poco dopo per pranzo al Ristorante Selvatico, con un menù del territorio perfettamente interpretato da questa famiglia che dal 1912 propone le tipicità e le eccellenze locali. Si proseguirà quindi in Valle Staffora per raggiungere Varzi, visitare il salumificio e , al ritorno, attraversando Pietragavina, ci fermeremo a Zavattarello per una visita al famoso castello.

Quote a partire da € 65,00 per persona.

WINE TOUR... IL BUTTAFUOCO, IL ROSSO PER ECCELLENZA

Una splendida esperienza in Oltrepo è quella nelle terre del Buttafuoco.
Il programma prevede l'arrivo in mattinata presso la sede del Consorzio "Club del Buttafuoco Storico", in Valle Versa, nel luogo ove sorgeva l'Antico Castello di Vigalone.
La spiegazione del significato di Denominazione Privata Buttafuoco Storico e, a seguire, la degustazione di un Sangue di Giuda, altro vini tipico della zona, accompagnato dalle tipiche offelle. A seguire ci si sposterà presso un ristorante tipico per il pranzo
Il pomeriggio proseguirà con la visita ad una delle cantine socia del Club del Buttafuoco Storico, con la degustazione dei pregiati vini

Quote a partire da € 55,00 per persona

Tra il Sacro ed il Profano

L'Oltrepo Pavese non è solo cibo e vino ma anche storia, religione, cultura e ambiente.

Questa proposta è per tutti coloro che sono alla ricerca della storia del territorio. Anche per questa escursione è previsto un itinerario nell'Alto Oltrepo Pavese in cui si possono trovare Abbazie e Castelli ricchi di fascino e mistero.

Un escursione a cui è possibile abbinare passeggiate fra i boschi – in stagione si può partecipare alla raccolta delle castagne – e come in tutte le altre è prevista una sosta gastronomica per il pranzo presso il Ristorante Selvatico, con menù tipico.

Quote a partire da € 55,00 per persona

La Quota Comprende:

• Visite guidate ove indicato

• Visita in cantina o salumificio con degustazione

• Pranzo bevande incluse

• Assicurazione medica

• Organizzazione tour


La Quota Non Comprende:

•  Trasferimenti e Trasporti

•  Extra di Natura Personale

•  quanto non indicato ne "la quota comprende"


CHIEDICI INFORMAZIONI

SHARE THIS PAGE!